2019 – Bonus ristrutturazioni, ecobonus e greenbonus: proroga nel Ddl di Bilancio approvato alla Camera

Proroga di un anno per il bonus del 65 per cento per l’efficientamento energetico degli edifici. Non viene toccata la scadenza al 31 dicembre 2021 per l’ecobonus applicato ai condomìni. Un anno di vita in più concesso anche al greenbonus, ossia alla detrazione del 36 per cento applicata alle spese per il rinverdimento di tetti, balconi e altre pertinenze di abitazioni.

Prorogata per un altro anno, nella misura del 50 per cento, anche la detrazione per le ristrutturazioni edilizie e il bonus per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici. Nessuna modifica al sismabonus, che resta confermato al 50 per cento fino al 2021, con la possibilità di far salire la detrazione al 70 o all’80 per cento (75 o 85 per cento nel caso di condomìni) a seconda dell’entità del miglioramento sismico conseguito.

È questo, in estrema sintesi, il quadro delle detrazioni edilizie che dovrebbe delinearsi il prossimo anno, stando ai contenuti del disegno di legge di Bilancio 2019 appena licenziato alla Camera, dove è stata approvata la questione di fiducia posta dal Governo. Con le trattative con Bruxelles ancora aperte, il testo dovrebbe subire importanti modifiche al Senato, ma i bonus non sembrano essere messi in discussione.

Potrebbe interessarti anche...

Mostra “Giovanni Demio e ...

Dal 31 ottobre al 31 marzo 2019 Palazzo Fogazzaro ospiterà la prima...